Ottenere la giusta tonalità per la tua pittura

Ottenere i colori nei tuoi ritratti dipinti nel modo giusto è trattato in questo articolo.

Quando si dipingono ritratti, può essere difficile ottenere le tonalità di colore corrette per la pelle, gli occhi, le labbra e i capelli del soggetto su base continua. La creazione di una guida definitiva per ottenere i colori appropriati per i ritratti dipinti è resa più difficile dal fatto che i nomi dei colori variano spesso da un produttore all’altro e che alcuni colori ad olio non sono affatto disponibili in acrilico, rendendo necessaria la necessità per la miscelazione personalizzata.

Tuttavia, ci sono alcune linee guida che, se seguite, aumenteranno le probabilità di successo.

Concetti fondamentali

Quando si tratta di sfumare i colori per i ritratti, ci sono alcune regole fondamentali da tenere sempre a mente. Ad esempio, il giallo ocra è il colore più utilizzato nelle tavolozze dei toni della pelle di base. La tonalità giallo Napoli, che è un giallo chiaro e caldo, è un altro colore che si mescola bene per creare tonalità della pelle realistiche ed è un altro colore comunemente usato nelle tavolozze di tonalità della pelle di base.

Entrambi questi colori si combinano bene con i rossi, gettando le basi per una vasta gamma di ricette che possono essere oscurate, schiarite, ingrigite o mescolate in vari modi. I rossi e quegli altri colori si mescolano bene.

Non si può creare una versione “grigia” di un colore mescolandolo con il nero o il bianco; si può solo tingere, tonificare o sfumare il colore. Se ad esempio aggiungi il bianco a un colore, otterrai una sfumatura di quel colore. D’altra parte, se vuoi una tonalità di un colore specifico, devi aggiungere il grigio al colore con cui stai lavorando. Quando il nero viene aggiunto a un colore, il risultato è una versione più scura del colore originale.

Quali tecniche usi per schiarire, scurire o scalare di grigi i tuoi ritratti?


Inizia con qualsiasi mix, quindi schiariscilo, scuriscilo o ingrigilo fino a ottenere il risultato richiesto se hai difficoltà a ottenere un certo tono previsto attraverso la sperimentazione informale. Questa è una buona regola pratica da seguire quando si cerca di ottenere un certo tono desiderato.

Per schiarire un colore, ad esempio, potresti provare ad aggiungere il bianco a una luce giallo cadmio, una tonalità giallo Napoli, un giallo zinco o un arancione cadmio. Altri esempi includono giallo zinco e arancione cadmio. Terra di Siena bruciata, terra d’ombra bruciata, blu oltremare o cremisi alizarina, o una miscela di questi colori, possono essere aggiunti a un tono per ottenere un tono della pelle più scuro. Se vuoi sfumare un tono con un po’ di nero, puoi farlo invece di aggiungere il nero.

Nel frattempo, se si desidera ingrigire una determinata carnagione, è possibile scegliere di aggiungere uno o più dei seguenti colori: verde ossido di cromo, tonalità blu ceruleo, arancio cadmio, giallo cadmio chiaro o bianco più blu oltremare. Un’altra opzione è usare l’arancia cadmio. Dovresti anche aggiungere un colore complementare a quello con cui stai lavorando; ad esempio, puoi aggiungere il verde a un tono rosso o il viola a uno giallo.

Come dovrebbero essere colorate le diverse aree del viso e quali colori dovrebbero essere usati?

In un post così piccolo come questo, sarebbe difficile fornire una panoramica di tutte le indicazioni critiche necessarie per ottenere le tonalità di colore appropriate su una varietà di aree del viso e del corpo. Per questo motivo, ti suggerirei di ottenere un libro affidabile dedicato all’argomento, come Ricette per la miscelazione dei colori per i ritratti, che descrive un ampio spettro di combinazioni di colori per vari toni della pelle. Se decidi di intraprendere questa strada, fammi sapere come va.

Nonostante ciò, ci sono alcune ulteriori regole di base che possono essere stabilite qui per particolari sezioni della faccia. Poiché la pelle intorno alla bocca, ad esempio, è più sottile della pelle del resto del viso e il sangue è più vicino alla superficie, dovresti aspettarti che quest’area sarà più rossa di altre sul viso.

Dovresti anche tenere a mente i numerosi sottili cambiamenti di colore che possono verificarsi nelle pieghe e nelle curve dell’orecchio e del naso. Questi cambiamenti possono avvenire in qualsiasi momento. Il flusso di sangue può far arrossare la punta del naso e la parte superiore delle orecchie. Anche la parte superiore delle orecchie può diventare rossa.

Quando mostri gli occhi, dovresti essere consapevole che il bianco degli occhi non è un bianco completamente puro. Per tenere conto di ciò, puoi regolare il bianco dell’occhio aggiungendo un po’ del tono della pelle e una quantità molto piccola di blu oltremare. Questa miscela dovrebbe essere accogliente e allo stesso tempo ariosa. Inoltre, non dimenticare di evidenziare una piccola sezione su ciascun lato dell’iride con una macchia di bianco puro al centro dello spazio.

Divertiti mentre dipingi quel ritratto!

Tieni presente che dopo aver ottenuto miscele di colori specifiche che ti piacciono particolarmente, puoi conservarne quantità significative in contenitori altrimenti vuoti per un uso successivo. Mentre lavori con colori ad olio e acrilici, è una buona idea acquistare tubi di vernice vuoti e nominarli tu stesso; tuttavia, quando si lavora con gli acquerelli, è un’identificazione migliore

ea investire in pentole economiche vuote o piccoli contenitori di plastica con coperchi.

Se mantieni queste linee guida per un’eccellente miscelazione dei colori nei ritratti dipinti in ogni momento nella parte posteriore della tua mente, probabilmente avrai un’esperienza molto più arricchente in un’area della pratica artistica che è spesso sottovalutata.

Tags :
Share This :

messaggi recenti

Iscriviti alla nostra newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consecte adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore

Categorie